Congedo dai genitori e Punto di fuga



Questo Volume Raccoglie I Due Libri Autobiografici In Cui Peter Weiss D Conto Della Tormentata Educazione Artistica E Sentimentale Che Lo Ha Visto Affermarsi Come Scrittore, E Come Interprete Sensibile Dell Inquietudine Contemporanea Alle Prese Dopo Il Trauma Del Nazismo E Della Guerra Con Nuovi Dilemmi, Con Realt Non Meno Drammatiche Estraniato Dall Ambiente Naturale, Sia Perch Come Ebreo Aveva Dovuto Emigrare Dopo Il 1933, Sia Perch Aveva Rotto Con La Famiglia Borghese, Dopo Un Lungo Travaglio Weiss Ha Trovato Nella Propria Lingua Le Sue Uniche Radici, La Sua Unica Patria Congedo Dai Genitori Racconta Le Prime Tappe Dell Itinerario Di Un Uomo Che Nella Rivolta E Attraverso La Rivolta Stabilisce La Propria Vocazione Di Artista E Di Scrittore Una Storia Tanto Vecchia Da Sembrare Scontata, Se In Weiss Essa Non Fosse Per L Appunto Del Tutto Nuova Non Solo Nella Tecnica, Nel Modo In Cui La Memoria Sgorga Propotente E Incessante, A Partire Dall Evocazione Della Morte Del Padre E Della Dissoluzione Definitiva Della Famiglia, Depositandosi In Periodi Brevi E Intensi Che Occupano Tutta La Scena Prima Di Essere Travolti Dall Impeto Della Corrente Ma Nuova Anche Nel Mondo Evocato, Che Quello Di Un Infanzia E Di Un Adolescenza Prese Nella Gravit Delle Cose, Incapaci Di Superarla Razionalmente E Tese O A Evadere Nella Fantasia O A Tentare Di Affermarsi Sulla Vita Reale, In Una Serie Di Brusche Impennate E Ricadute Qui Si Innesta Il Secondo Capitolo Dell Autobiografia, Punto Di Fuga L Indipendenza Dalla Famiglia Non Che Una Prima Tappa Sulla Via Della Ricerca Del Proprio Io A Stoccolma Ritroviamo Weiss Ancora Incerto Tra Diverse E Contraddittorie Sollecitazioni Lo Sperimentalismo Della Sua Pittura Solo Un Espressione Dell Irrequietezza Che Lo Travaglia Vani Sono I Tentativi Di Legarsi A Una Donna, E Attraverso Di Essa Ala Paese Che Lo Ospita Vano Il Pensiero Della Tragedia Del Popolo Ebraico, Della Fine Atroce Degli Amici Di Un Tempo, Poich Tutto Questo Gli Rimane Astratto Di Fronte Ai Problemi Della Sua Eistenza Individuale, Ed Inutile Che L Amico Hoderer Lo Esorti A Uscire Dall Egoismo Solo Alla Fine Il Cammino Approda A Un Punto Di Fuga Che Anche Il Punto Di Partenza Quello Appunto Della Lingua, Autentica Ragion D Essere La Fine Dell Autobiografia E Insieme La Nascita Dello Scrittore Peter Weiss, Che In Quanto Tale Riuscir Non Solo A Chiarire Il Proprio Passato, Ma A Ricongiungersi A Quei Problemi Generali Che Aveva Allora Volutamente Messo Da Parte E A Diventare Una Delle Voci Pi Vive Della Coscienza Europea Proprio In Un Momento Di Declino Dell Impegno Politico Degli Scrittori.Congedo dai genitori e Punto di fuga

Peter Ulrich Weiss was a German writer, painter, and artist of adopted Swedish nationality He is particularly known for his play Marat Sade and his novel The Aesthetics of Resistance.Weiss first art exhibition took place in 1936 His first produced play was Der Turm in 1950 In 1952 he joined the Swedish Experimental Film Studio, where he made films for several years During this period, he also

[Ebook] Congedo dai genitori e Punto di fuga  By Peter Weiss – Mauritiusholidayvillas.co.uk
  • Hardcover
  • 307 pages
  • Congedo dai genitori e Punto di fuga
  • Peter Weiss
  • Italian
  • 06 August 2017

7 thoughts on “Congedo dai genitori e Punto di fuga

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *